L’entrata in vigore del nuovo Regolamento Delegato (UE) 2022/68, che stabilisce i trattamenti e i composti enologici autorizzati, è stata una delle notizie più attese dal settore per le novità che presenta rispetto al regolamento precedente.

Il Dipartimento Tecnico di AGROVIN, ha analizzato in dettaglio le modifiche apportate dal nuovo Regolamento, per avere una panoramica delle nuove caratteristiche di ogni processo al fine di facilitare il lavoro dei dipartimenti di enologia delle cantine.

 

Tra le principali novità, segnaliamo:

  • l’inserimento nel regolamento del “Trattamento del mosto con ultrasuoni per favorire l’estrazione dei suoi composti” grazie al nostro innovativo eco-sistema Ultrawine Perseo, che migliora la qualità del vino e aiuta a mitigare gli effetti del cambiamento climatico sulla maturazione dell’uva, attraverso l’applicazione degli ultrasuoni.
  • L’estensione dell’uso della CMC (Carbossimeticellulasi) nei vini rosati e l’aumento della dose massima consentita fino a 0,2 g/hl.
  • L’inclusione di batteri e lieviti acidificanti come regolatori di acidità.
  • Approvazione dell’inclusione dell’acido fumarico come stabilizzante.
  • Infine, il nuovo regolamento indica che sono state incluse nuove attività enzimatiche come: Arabinasi, Beta-glucanasi (ß1-3, ß1-6), Glucosidasi e Aspergillopepsina I.

 

Le seguenti tabelle riportano una sintesi degli aspetti più importanti analizzati dall’ufficio tecnico di Agrovin:

 

NOVITÀ NEI TRATTAMENTI ENOLOGICI AUTORIZZATI

NOVITÀ NEI COMPOSTI ENOLOGICI AUTORIZZATI

Per maggiori informazioni sulle novità del nuovo regolamento, contattaci all’indirizzo email info@agrovin.com